Lui fa di ogni evento un successo.

Lui è l’icona dello stile e dell’eleganza per eccellenza.

Lui ha consolidato in Italia la figura del Wedding & Event Planner.

Di chi sto parlando secondo voi? Enzo Miccio , un nome e una garanzia in fatto di bon ton femminile e perché no, anche maschile.

Intervistare Enzo Miccio , per me è un sogno che diventa realtà! Siete pronte per i Suoi preziosi consigli di stile?

Intervistare Enzo Miccio , per me è un sogno che diventa realtà! Siete pronte per i Suoi preziosi consigli di stile?

Caro Enzo faccio outing: da quando sono diventata mamma, ho abbandonato la decollete tacco 12 per calzature decisamente più comode (immagino l’espressione di disapprovazione sul Suo viso). Come può una mamma con dei bambini piccoli, conciliare comodità e Moda?

E. E’ una domanda abbastanza impegnativa, perché mi rendo conto che chiedere a voi mamme di indossare il tacco 12 per tutto il giorno è un’impresa ardua e poco pratica, soprattutto se dovrete scarrozzare i vostri bellissimi pupi in giro per le grandi metropoli.

È altrettanto vero che di certo non potete pensare di indossare le sneakers per sempre.

Ricordate che esistono zeppe coloratissime per la stagione estiva, ballerine nere che fungono assolutamente da pass par tout in tutte le stagioni, e non dimentichiamoci di biker e stivali. Tutte quante scarpe comodissime, che si abbiano facilmente e soprattutto fashion.

Inoltre, un consiglio che vorrei dare a tutte voi è di non dimenticarvi MAI che oltre ad essere mamme, siete anche delle donne bellissime, e come tali vi dovrete considerare. Non perdete mai l’occasione di rifarvi il trucco, di indossare la vostra gonna preferita o quella meravigliosa camicetta che tenete ormai sottochiave per paura dinon potervela più permettere.

Mi consiglia un outfit adatto a nascondere qualche chilo di troppo?

E. Innanzitutto permettetemi di dire che la donna curvy non passerà mai di moda…

Certo è che bisogna imparare a valorizzare la propria figura e molto spesso le donne in carne si fanno spaventare da qualche chilo in più sulla bilancia e per nascondere la loro figura tendono a comprare abiti di qualche taglia più grande.

Niente di più sbagliato, infatti il rischio è proprio quello di sembrare ancor più rotonde!

La prima regola da seguire quindi è, comprare sempre la taglia giusta e mi raccomando puntate sugli abiti piuttosto che sui completi.

Il mio secondo consiglio è di evitare le fantasie: molte stampe hanno il potere di appesantire la figura.

Quale abito o accessorio passe-partout non dovrebbe mai mancare nell’armadio di una donna?

E. Sicuramente il tubino nero.

È adatto in ogni occasione: dal colloquio di lavoro, all’aperitivo con le amiche, e a un incontro galante e si riesce a personalizzare con un accessorio che meglio vi rappresenta cosicché il vostro outfit possa sempre rappresentarvi al meglio.

Lei ha introdotto la figura del Wedding Planner in Italia e da qualche anno ha istituito l’Enzo Miccio Academy dove si impartiscono corsi sul Wedding and Events, corsi di Moda e Immagine.

E. La Enzo Miccio Academy è nata nel 2009 quando, in seguito alle tantissime richieste ricevute su come si potesse diventare wedding planner o su come poter valorizzare la propria immagine, decisi di aprire una scuola che potesse offrire percorsi formativi altamente qualificati a coloro che operano nell’organizzazione di eventi o che intendono lavorare in questo campo.

Il principio su cui si basa la mia academy è che per diventare un wedding planner non basta solo aver passione, ma ad essa deve seguire la volontà di studiare, di formarsi e di tenersi aggiornati.

Naturalmente oltre alla formazione serve il cosiddetto learn by doing ed è proprio quest’ultimo a formare più di tutti perché permette di fronteggiare concretamente tutte le complessità organizzative di un matrimonio o di qualsiasi altro evento.

Tre consigli per un matrimonio perfetto?

E. Prima di tutto attenzione agli invitati: è vero che il matrimonio è un giorno di festa per gli sposi, ma la vostra felicità dipenderà a sua volta dalla soddisfazione che avranno o meno i vostri guests a prendere parte al lieto evento.

Quindi ricordatevi: non stressateli troppo e fateli divertire!

Al bando i banchetti interminabili che finiranno per appesantire ed annoiare ospiti e sposi; inoltre predisponete un programma di intrattenimento con musica, balli e performance artistiche e vedrete che il classico e temuti fuggi fuggi dopo il taglio della torta sarà un problema a voi sconosciuto.

Secondo consiglio: partite con largo anticipo! Per organizzare un evento con i fiocchi, sono necessari dagli 8 ai 12 mesi durante i quali dovrete anche pensare ad eventuali piani b, c e d. La vostra dolce metà non si è ancora dichiarata? Beh in tal caso, spronatela… chi ha tempo non aspetti tempo!

Terzo consiglio: non abbondate un ingrediente trascurandone un’altro. Ci deve essere un perfetto equilibrio tra tutti i componenti affinché l’evento possa essere ricordato per tutto e non solo perché il cibo era abbondante o l’abito era perfetto. Il trucco è dosare bene il tutto senza tralasciare nulla.

Tre cose da evitare assolutamente ad un matrimonio?

E. In realtà ce n’è solo uno di veto importante ed è quello di strafare, errore abbastanza comune.

Ci si sposa una volta sola nella vita (si spera) e giustamente ogni coppia vorrebbe che il giorno del proprio matrimonio fosse un evento memorabile, e soprattutto “ricco”, con il rischio poi che vi siano pranzi interminabili, concerti musicali infiniti, e di conseguenza che gli invitati si stanchino.

La parola chiave per il vostro l’intero evento dovrà essere sobrietà accompagnata ovviamente dalla sua dolce metà… Il buon gusto.

Io e il mio compagno vorremmo convolare a seconde nozze: che outifit ci consiglia per una cerimonia con rito civile?

E. Tantissimi auguri! Non c’è niente di più romantico di giurarsi amore eterno per la seconda volta!

Naturalmente per lo sposo resta un must have un dark blue suit.

Per la sposa invece consiglierei un abito corto o a tubino impreziosito da un hair bijoux.

Recentemente leggevo che anche in Italia c’è la tendenza a celebrare matrimoni in spiaggia. Quali modelli di abiti da sposa e sposo sono più indicati?

E. Sposarsi in riva al mare è un’idea molto originale e romantica, e permette inoltre di organizzare wedding party informali e divertenti, adatti sia a un pubblico giovane e non.

Per un matrimonio di questo tipo consiglio di scegliere un wedding dress che oltre ad essere in simbiosi con la vostra silhouette e personalità abbia delle linee morbide e semplici: evitate il ball gown, sarebbe poco pratico con tutte quelle balze, optate invece per una linea a sirena… e se vi piace osare via libera all’abito corto!

E non dimenticatevi dei sandali gioiello da indossare subito dopo il taglio della torta per scatenarvi al vostro wedding party!

Può anticiparci quali saranno le nuove tendenze 2016?

E. Senz’ombra di dubbio assisteremo al ritorno della sposa “principessa”, quindi gli abiti ball gown torneranno alla ribalta e tra i tessuti più ricorrenti troveremo il tulle il pizzo e l’organza. L’abito romantico sarà accompagnato da un lungo velo tradizionale, con preziosi ricami hand made.

Ovviamente anche io mi sono ispirato alle nuove tendenze 2016 per realizzare Le jardin suspendu, la nuova collezione della Enzo Miccio Bridal Collection composta da 14 meravigliosi e romantici wedding dress ispirati alla natura, al romanticismo e a una bellezza eterea.

 Le jardin suspendu, la nuova collezione della Enzo Miccio Bridal Collection composta da 14 meravigliosi e romantici wedding dress ispirati alla natura, al romanticismo e a una bellezza eterea.

Cosa Le piace di più del Suo lavoro?

E. Il rapporto amichevole che si viene a creare con i clienti è sicuramente uno degli aspetti più particolari e significativi del lavoro di un wedding planner.

La priorità di chi organizza matrimoni è coordinare fornitori e il proprio staff, nonché curarne gli aspetti scenografici e tutti i dettagli per offrire un servizio di qualità.

È però altrettanto vero che per poterlo fare è necessario capire cosa vogliono gli sposi, quindi bisogna conoscerli e costruire un importante feeling ed inevitabilmente si crea un rapporto molto confidenziale e di amicizia.

Dopo aver istituito l’Enzo Miccio Academy, dopo aver preso parte a trasmissioni televisive e programmi radiofonici, dopo aver scritto libri, Le è rimasto qualche sogno nel cassetto?

E. Sono molto soddisfatto della mia vita professionale, ma resto comunque dell’idea che nella vita si può e si deve continuamente lavorare per migliorare le proprie competenze e ampliare le vedute…

Ecco mi piacerebbe confrontarmi con un mondo diverso da quelle occidentale per poter fondere la creatività e il buon gusto italiano con i costumi e le tradizioni di paesi lontani.


Ho fatto miei questi consigli ed ho organizzato il mio secondo matrimonio all’insegna dell’eleganza e semplicità. Non vi nascondo che è stato un successo!

Grazie Enzo Miccio per la disponibilità e per l’utilizzo delle immagini.

Troverete questa intervista anche sul portale http://www.paroladimamma.net