Di lei, mi piacciono gli occhi azzurri e quel bel sorriso che le illumina il viso. Sembra sprizzare gioia da tutti i pori.

Di lei mi piacciono l’ironia e la sua comicità. Di lei mi piace l’accento fiorentino. Di chi sto parlando secondo voi?

Di Tiziana Rusconi la fondatrice di Mom is The New Black. Chi non ha mai visto e sorriso ai suoi sketch?

Io la seguo sui social network e mi piace da morire, per questo ho deciso di intervistarla, per conoscerla meglio.

Lei è Tiziana Rusconi la fondatrice di Mom is The New Black

Mi racconti come è nata la tua pagina Facebook Mom is the new black?

T. Bella domanda… a cui non so rispondere!

Devi sapere che io vivo in due mondi, uno è molto serio ed è quello che mi vede insegnante di bambini con gravi deficit cognitivi e dell’apprendimento: è un lavoro delicato e non sempre facile e ci sono giorni in cui ogni tuo sforzo di migliorare la situazione ti sembra vano ed altri giorni invece in cui i tuoi alunni ti stupiscono e ti rendi conto di quanto tu possa essere fondamentale per loro e per le loro famiglie.

Poi c’è l’altro mondo, quello che è nato insieme alla nascita di Brando, quello in cui un giorno, presa dai mille dubbi, ansie e paranoie di mamma inesperta, ho deciso di capovolgere il tutto e guardare le cose da un’altra prospettiva.

Ho sempre creduto nell’enorme potere della comicità e dell’auto ironia e penso fermamente che riuscire a sdrammatizzare su un “mestiere” così complesso, come quello dei genitori, possa aiutarci tutti a prendere la cosa con un pizzico di sana leggerezza, a farci dire “Ma allora non sono l’unica a pensare questo e quello”, a farci sentire un po’ meno perse.

Ecco come e perché è nata Mom is The New Black, per ridere di noi stesse, per renderci conto che siamo tutte sulla stessa barca e anche per raccontare che, nonostante i sacrifici che si fanno e i timori o le preoccupazioni che si provano, avere un figlio é davvero, ma davvero una gran figata!!!

Dove trovi l’ispirazione per i tuoi sketch comici?

T. L’ispirazione é ovunque, basta saperla cogliere!

Quando mi capita qualcosa di particolare nella mia vita di mamma, dentro la testa mi scatta subito “il lato comico” e nel giro di qualche minuto costruisco lo sketch!

Però devo sbrigarmi, prendo al volo un foglio o il cellulare e butto giù qualche riga, altrimenti dimentico tutto!!! Oddio, ora che ci penso sarà mica questa che chiamano vecchiaia?!?!? 😉

Tiziana Rusconi che tipo di mamma è?

T. Un po’ fuori dagli schemi, lo ammetto. Brando è comparso in qualche mio sketch e questo può essere criticabile da molti; inoltre sui social posto quasi sempre foto sue e anche su questo punto potrebbe scatenarsi una diatriba.

A me tutto questo non interessa, non credo di fargli un torto o di mancargli di rispetto se mostro il suo volto e scrivo di lui…

Mi piace pensare che un giorno, se lo vorrà, Brando potrà guardare e leggere quello che abbiamo fatto insieme e quanto la sua mamma stramba lo amasse e si divertisse con lui a far divertire gli altri.

Tiziana Rusconi è una mamma fuori dagli schemi.

Che rapporto hai coi social network? Anche a te piace smanettarci?

T. Adoro i social! Grazie ad essi ho scoperto persone meravigliose, vite appassionanti e paesaggi magnifici che altrimenti non avrei mai potuto conoscere; se usati con intelligenza i social network possono regalarti tantissimo.

Vorrei conoscere meglio Tiziana Rusconi: dimmi 3 qualità che la contraddistinguono.

T. Acuta, in perenne “movimento mentale” e determinata.

Forse però se tu lo chiedessi a qualcun’altro ti risponderebbe “na povera scema!!!”

Dai sù, facciamo un sondaggio dopo questa intervista! Ma devi dirmi i risultati solo se sono buoni, ok? 😆

Adesso invece vorrei sapere 3 difetti (sempre se ce li hai eh :-))

T. Uhhhhh eccome! Spesso tendo ad essere molto critica con me stessa (e questo non aiuta).

Tendo a fare un po’ la perfettina (o pissera come mi chiama Marito) e ho una certa inclinazione a sbottare come una pazza quando mi arrabbio!

Tiziana Rusconi si definisce acuta, in perenne "movimento mentale" e determinata.

Alcune foto di Tiziana Rusconi il giorno del suo Compleanno.

Il 31 Dicembre hai fatto un annuncio importante. Anno Nuovo, progetto nuovo?

T. Assolutamente si! In collaborazione con Fabrizia Gullotta a fine Dicembre è nato Le amiche della sposa , un progetto speciale, fatto con tanto amore e dedizione.

Vogliamo diventare il punto di riferimento per le spose italiane, mostrare loro le tendenze più belle e le idee più creative, nonché i veri professionisti del Made in Italy.

É una gran bella sfida ed è proprio questo che mi piace.

Tu e Fabrizia siete legatissime. Come è nata la vostra amicizia?

T. È nata per puro caso su Instagram. Hai presente quando noti una foto e vai a vedere il profilo di chi l’ha postata? E improvvisamente scopri qualcuno che ti piace subito, sbirci il suo mondo attraverso le sue immagini e via via entrate in confidenza?

È così che è andata tra noi, specialmente dopo che Fabrizia mi ha chiesto di girare uno sketch per il suo blog lasciandomi carta bianca. Ho pensato: “Questa é matta quanto me. Mi piace!”

Da 1 a 10, quando ti sostiene marito nei progetti?

T. Diecimila!!! Marito è il mio primo e più grande fan! Mi ha incoraggiata moltissimo nel creare Mom is The New Black e mi sostiene in ogni follia che mi metto in testa.

È anche un’ottima spalla per i miei sketch… Pensa che quando facciamo un video insieme le visualizzazioni salgono ed i complimenti vanno tutti a lui!

Qual è il sogno nel cassetto di Tiziana Rusconi?

T. È una domanda che mi pongo spesso, ma ogni volta cambio la risposta.

Vorrei vivere abbastanza a lungo per vedere mio figlio diventare un adulto felice e per poter non avere rimpianti.

Sogno che Mom is The New Black arrivi a più mamme e papà possibili e di strappare loro tante di quelle risate da avere i crampi allo stomaco.

Sogno di ricevere nuove opportunità e di saperle cogliere senza farmi fermare da niente e nessuno… E poi si, sogno una cena con Woody Allen e Checco Zalone per ironizzare sui mille problemi della vita e per prendere in giro tutti su tutto!

Grazie di cuore a Tiziana Rusconi per la disponibilità e per l’utilizzo delle sue immagini.