“Si potrebbe andare tutti allo zoo comunale…” recitava così la famosa canzone Vengo anch’io. No tu no di Enzo Jannacci. Noi l’abbiamo preso in parola.

Vicino a casa nostra c’è il Nashville Zoo at Grassmere e abbiamo pensato di fare un picnic di domenica, perché le giornate sono splendide, un po’ ventose, ma la temperatura è ancora estiva. Le bambine non vedevano l’ora!!

Vicino a casa nostra c'è il Nashville Zoo at Grassmere e abbiamo pensato di fare un picnic di domenica, perché le giornate sono splendide, un po' ventose, ma la temperatura è ancora estiva. Le bambine non vedevano l'ora!!

Lo zoo di Nashville è un posto molto frequentato e non solo da coppie con bambini. E’ suddiviso in tre grandi aree: Zoo Central, Jungle loop e Savannah Loop.

Mi piace perché si possono fare lunghe passeggiate (le bambine nel passeggino eh) immersi nella natura alla ricerca degli animali da conoscere. All’interno dello zoo, ci sono diverse aree dove puoi coccolare il cucciolo o semplicemente spazzolare il pelo, proprio come ha fatto la mia bambina.

All'interno dello zoo, ci sono diverse aree dove puoi coccolare il cucciolo o semplicemente spazzolare il pelo, proprio come ha fatto la mia bambina.

Per Adelaide è stata un’esperienza unica: imparare ad avere cura e rispetto per gli animali per noi è fondamentale e vogliamo che lei capisca l’importanza.

Devo ammettere che anche io sono rimasta estasiata quando ho visto per la prima volta i fenicotteri rosa. Mi sono innamorata di questi pennuti <3

img_0787

img_0845

Chi ha progettato questo zoo doveva avere dei figli o dei nipoti, perché sapeva benissimo che dopo un po’ le creature si sarebbero stancate di camminare. Non a caso si possono noleggiare per tutto il tempo passeggini mono o biposto  😉

E allora via di Jungle Gym, un’area interamente dedicata al gioco, adatta anche ai più piccolini come Ginevra. Però non ci siamo fatti mancare il giro in giostra e almeno una decina di giri col trenino 😉

img_0764

All’interno di Savanna Loop sono gettonati Zip Lane, una sorta di seggiovia, dove dall’alto puoi ammirare gli elefanti, le giraffe e altro ancora (in velocità).

Sempre lì vicino, c’è Grassmere Historic Home, questa dimora storica venne costruita nel 1810 ed è il fulcro della fattoria che c’era una volta. E’ possibile visitarla (noi l’abbiamo fatto).

Questa casa è ancora arredata coi mobili originali, c’è una vasta collezione di libri e diversi ritratti di famiglia. Inoltre si possono esplorare il resto dei terreni agricoli che davano vita alla fattoria, il giardino cimelio di famiglia e il cimitero, dove riposano in pace alcuni membri della famiglia.

Ora che si avvicina Halloween anche lo zoo si tinge di arancione con Boo at the zoo. I bambini sono invitati ad indossare il loro costume preferito per queste 10 notti speciali.

Dopo due ore passate a correre dietro le bambine (eravamo un tantino stanchi) ci siamo meritati una dolce frittella. Giusto il tempo di mangiarla e ripartire per l’avventura. Con due bambine non ci si ferma mai!

Ph By Giorgia Balestri © 2016 Once Upon A Dream

firma_blog