Quante volte ci è capitato di dire di fronte l’armadio: “Cosa mi metto???” Io decisamente ho perso il conto…

Questa domanda però ha ispirato Fabrizia Spinelli, che il 17 Giugno 2011 fondò il suo blog, chiamandolo proprio così! Classe 1986, Fabrizia Spinelli ha studiato e si è laureata in scienze politiche con indirizzo tecnologie della comunicazione.

Oggi è una blogger, una giornalista, cura la rubrica “Cosa mi metto???” sul quotidiano IL ROMA, è una contributor per GrouponMag e beauty reporter per Glamour.it . E’ mamma a tempo pieno, di una meravigliosa bambina che si chiama Camilla.

Nasce così l’intervista a Fabrizia Spinelli, per scoprire insieme cosa ci riserverà la moda nei prossimi mesi e perché no, con qualche lezione di stile.

Un bellissimo primo piano di Fabrizia Spinelli.

Fabrizia, cosa non dovrebbe mai mancare nell’armadio di una donna e di una mamma?

F. Non devono mancare sia capi comodi come i jeans, che ci permettano di giocare in libertà con i nostri bimbi al parco e di seguirli nelle loro piccole avventure, ma neanche dei capi eleganti e femminili che valorizzino la nostra figura di donna, come il classico tubino, scarpe con il tacco, camicie di seta, gonne a matita.

Quali saranno le tendenze A/I 2015-2016?

F. Faranno ritorno i cappotti dai volumi over, pizzi, ricami e vestiti iper femminili, e si riconfermano i cuissards, aderentissimi e altissimi.

Su quale accessorio una donna dovrebbe puntare?

F. Ogni donna è diversa dall’altra quindi ognuna dovrà puntare su un accessorio che valorizzi il suo punto di forza: ad esempio una cintura vistosa per sottolineare il punto vita, degli orecchini dai toni marini per far risaltare gli occhi chiari, una bella collana per richiamare lo sguardo sulla scollatura.

Ad ogni modo resto dell’idea che gli accessori più belli che una donna possa indossare sono il sorriso e la sicurezza di sé.

Il sorriso è l'accessorio già bello che indossa Fabrizia Spinelli

Per le donne in dolce attesa fare shopping può diventare davvero difficile. Quale outfit consiglieresti per non perdere la propria femminilità?

F. Le forme di una donna in dolce attesa sono bellissime e bisognerebbe puntare a dei capi che le valorizzino, ovviamente senza dimenticare la comodità, che è un requisito fondamentale che gli abiti premaman dovrebbero avere. Per questo periodo sono perfetti gli abiti a stile impero, cioè quelli con il taglio sotto al seno; camicette e top ampi abbinati a pantaloni con la fascia elastica o leggings. Poiché ho affrontato in prima persona questo periodo di grande cambiamento per il mio corpo in cui ero sempre indecisa su cosa indossare, ho pensato di pubblicare tutti i miei outfit in dolce attesa sul blog, in una categoria specifica che potete trovare su cosamimetto.net

A quali icone di stile ti sei ispirata in questi anni per il tuo look?

F. Adoro lo stile della russa Miroslava Duma e l’eleganza di Olivia Palermo.

A quale capo non rinunceresti mai? E a quale accessorio?

F. Alla giacca di pelle, un capo che adoro abbinare sia in look sportivi, che su abitini e mise chic. E alle borse naturalmente!

Fabrizia Spinelli non rinuncia alle borse, piccole o grandi che siano.

Come sei riuscita a far conciliare l’essere mamma e moglie col lavoro di blogging? Che consigli ci puoi dare in merito?

F. Fortunatamente gestire un blog è qualcosa che si può fare da casa, e questo è il primo requisito fondamentale che mi ha permesso di dedicarmi a tempo pieno alla mia bambina senza dover rinunciare al mio lavoro. Durante gli ultimi mesi di gravidanza mi sono portata un po’ avanti col lavoro, creando e preparando contenuti da poter condividere per i primi mesi, che effettivamente sono stati i più impegnativi e che mi hanno lasciato davvero poco tempo libero a disposizione. Poi piano piano ho imparato ad assecondare i ritmi della nuova arrivata, a fare pratica col mestiere di mamma, e a ritagliarmi degli spazi e ho ripreso a dedicarmi al blog in maniera sempre più lineare. Certo, le giornate insieme ai bambini sono imprevedibili e sempre diverse, quindi è bene, una volta riacquistato il normale ritmo di lavoro, non lasciarsi mai arretrati, anzi, cercare di giocare d’anticipo, in modo che se dovesse coglierci un piccolo imprevisto o se dovessimo avere bisogno di più tempo da dedicare alla pappa o al bagnetto, a un piccolo capriccio, o anche semplicemente a un piacevole momento mamma-figlia, il nostro lavoro non ne debba risentire.

E’ possibile vestirsi alla moda spendendo il giusto?

F. Certamente, il mio consiglio è di investire la parte più consistente del nostro budget in dei capi iconici, degli evergreen che indosseremo stagione dopo stagione, e di spendere meno per i capi stagionali, che dimenticheremo presto sul fondo dell’armadio. Questi capi, li possiamo facilmente trovare nelle grandi catene low cost che ci permettono di spendere piccole cifre e di essere sempre al passo con i trend del momento.

Spesso, per mancanza di tempo, mi ritrovo ad acquistare capi su siti online: cosa ne pensi dello shopping online? Mi potresti consigliare qualche sito carino?

F. Lo shopping online è un servizio utilissimo e davvero comodo per chi ha poco tempo da dedicare agli acquisti: uno dei miei siti preferiti in assoluto è Asos, che fra l’altro ha tantissimi abiti e capi premaman all’ultima moda.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

F. Per il momento sto riorganizzando la mia vita al livello personale, cambierò nuovamente città e quindi mi aspetta un altro trasloco al termine del quale riprenderò in mano tutti i progetti legati al blog che ho lasciato in sospeso in questi ultimi mesi.

Ringrazio Fabrizia Spinelli per la disponibilità e per gli ottimi consigli di stile.

Troverete questa intervista anche sul sito di Parola di Mamma.

firma_blog