Mancano pochi giorni al terzo compleanno di Adelaide e noi festeggiamo alla grande. Goodbye pannolino.

Lo so lo so, ora mi chiederete quale formula magica abbiamo pronunciato per evocare questo miracoloso incantesimo. Non c’è nessun Abracadabra che tenga. Nessun Bibbidi Bobbidi Bu. È tutta questione di saper aspettare e incoraggiare il proprio figlio.

Per Adelaide è stato così.

Sono mesi che provavo a togliere il pannolino alla bambina, ma sbagliavo qualcosa. Io probabilmente le trasmettevo ansia e i bambini la percepiscono subito. Invece di incoraggiarla, la sgridavo se faceva la pipì per terra, perché in quel momento stavo allattando e non riuscivo a pulire subito.

Forse non ero convinta nemmeno io in partenza. Poi mettici il trasferimento qui a Nashville. Fatto sta che mio marito, che ha più esperienza di me coi bambini, anzi mi correggo, ha più pazienza di me coi bambini, ha provato la strategia del gioco.

“Dai dai vediamo chi arriva prima in bagno” le diceva Andrea appena sveglia. Idem dopo colazione, di nuovo la corsa. E così ogni ora a seguire.

Una volta fatta la pipì nel wc, ecco che scattava l’applauso generale, l’incitamento collettivo. Anche Ginevra batteva le mani! 😉

Anche lavare le manine col sapone, può diventare un gioco spassoso. “Wash wash” canticchiava Adelaide mentre giocava con le bolle di sapone.

Il problema più grosso (in tutti i sensi;-)) restava la pupù. Ogni volta Adelaide si nascondeva e una volta fatta nel pannolino o nelle mutandine, lei bella come il sole: “Mamma cacca!!” Ehm grazie Graziella…

Appena trasferiti nella casa nuova, avevamo acquistato “un trono principesco” dove fare la pupù. L’abbiamo usato una volta si e no.

Per togliere il pannolino abbiamo provato di tutto, ma senza buoni risultati.
Poi il weekend scorso, non so cosa è scattato nella testolina di mia figlia. Complice il caldo torrido, ha espressamente chiesto di non mettere il pannolino ed io l’ho accontentata.

Dentro di me esultavo e facevo la ola. Ma non diteglielo però 😉

Sono passati pochi giorni lo so, ma la bambina è sempre più convinta della decisione di non rimettere il pannolino. Anzi abbiamo comprato delle bellissime mutandine di Frozen, che lei adora!! Ora anche di notte non porta più il pannolino. Ha deciso sempre la mia bambina di non metterlo.

Tolto il pannolino ci siamo date allo shopping.
Serena mammadalprimosguardo, me l’ha sempre detto, l’età migliore per togliere il pannolino sono i 3 anni. I bambini parlano bene o si fanno capire bene. Sono motivati loro e anche i genitori: avete presente il risparmio??

Ora voglio sapere le vostre esperienze. A quanti anni avete tolto il pannolino ai vostri bambini? Come avete fatto?

PH by Giorgia Balestri © 2016 Once Upon A Dream – Tutti i diritti riservati

firma_blog