Nella mia vita la musica l’ha sempre fatta da padrona: i momenti più importanti, scanditi dalla colonna sonora adatta! Mi sentivo un po’ come Calista Flockhart in Ally McBeal, la mia serie televisiva preferita: avvocato di successo (lei), avevamo in comune un “motivetto” che risuonava sempre nella testa, ecco ora penserete che sono matta! Se l’umore cambiava, di conseguenza anche la musica nella testa cambiava.

Lei è Ally McBeal: aveva un motivetto nella testa che suonava. Se l'umore cambiava, anche la musica cambiava!

E se Ally si caricava con le canzoni di Tina Turner… YouTube non mi ha facilitato il compito, però in compenso ho trovato questo video, che merita lo stesso, ma non c’entra una mazza 😉

Io la mattina mi svegliavo così:

Una volta al lavoro la musica nella mia testa cambiava, come la mia eroina: mi sentivo (mi piacerebbe eh?) come Jennifer Garner nel telefilm Alias; lei che sapeva destreggiarsi tra mille peripezie e personaggi, ne usciva provata ma sempre vincente, io non sempre…

Grazie a Dio le 8/9 ore di lavoro terminavano e mentre mi preparavo per uscire, ecco che faceva capolino nella mia testa lei:

Se poi, invece di uscire con le amiche mi vedevo col mio boyfriend, la musica nella mia testa cambiava e se cambiava:

(…)

Sono passati circa 4 anni e nel frattempo sono andata a convivere, è nata la mia primogenita e poi la secondogenita: con loro è cambiata anche la musica che “suona” nella mia testa, perché adesso mi sveglio così:

Durante le mie giornate passate ad accudire mia figlia, non poteva mancare lei:

E soprattutto la vocina di Masha che dice: “Faccio la guardia a tutte le caroteee” e diventato il mio mantra!

Se prima mi limitavo alle mie otto ore di lavoro e poi relax, ora il lavoro di mamma, se si può definire così, non finisce mai e quando sono le 8:00 di sera, dopo essermi divisa tra bambine, casa, spesa, pediatra, pappa, giochi, bagnetto, di nuovo pappa, cacca (tutto questo moltiplicato per 2) cena e conversazione decente con marito (quando non è via per lavoro), dopo tutto questo, indosso la giacca e vado a buttare la spazzatura ed ecco che mi sento così, stanca ma felice:

Non c’è dubbio, la musica nella mia testa è cambiata e cambierà, ne sono certa: il segreto è saperla accettare o per lo meno, forse è solo una questione di prospettive…

E voi che musica sentite?

firma_blog